Cari Condottieri Coraggiosi,

Siamo sempre in grado di trovare gli stimoli giusti per noi per progredire nel miglioramento? Pensare noi stessi alla nostra preparazione è sempre la scelta azzeccata?
Negli ultimi anni mi ritengo molto fortunato perché, nel nuoto, sono sostenuto dall’allenatore, anzi dagli allenatori. Ecco alcuni spunti su come può influire sul nostro miglioramento la scelta di avere un allenatore accanto:

  • L’allenatore è fuori da noi, quindi ci può consentire di affrontare la prestazione allenante senza il coinvolgimento emotivo che ci condiziona vivendo gli sforzi dall’interno. Ne osserva l’esecuzione, la misura, la sostiene con una distanza emotiva funzionale al miglioramento stesso della prestazione.
  • Diventa il nostro locus of control esterno, gli diamo il potere del “giusto”, gli affidiamo la guida, il controllo. Area fondamentale per tendere al miglioramento, l’abbassamento del controllo su di noi e sui nostri pensieri.
  • Può diventare la presenza anche nei momenti in cui non è lì con noi, la figura a cui rendere conto del nostro lavoro. Questo influisce sulla qualità del nostro impegno in allenamento.
  • Può fare cose che noi non controlliamo, prendere un tempo, decidere un esercizio fuori programma, aggiungere del lavoro.
  • Ci parla, ci dice parole, bravo, bene, forza, migliora, dai… quindi genera in noi un’aspettativa di feedback della nostra prestazione offrendoci quindi un motivo in più per fare l’allenamento…

Sicuramente, nel tempo me ne verranno in mente altre, nel podcast di oggi qualche aneddoto vissuto dall’interno pensando proprio al valore dell’allenatore.

La presenza funzionale di un allenatore lavora su un aspetto su cui consiglio sempre di riflettere per la propria crescita che è la fiducia. Affidarsi, concedersi, dare fiducia è il presupposto affinché il lavoro del miglioramento sportivo abbiamo senso ed efficacia. Come in tutte le relazioni, anche in quella con l’allenatore, avere fiducia l’uno nell’altro garantisce il miglior scambio possibile. Ascoltare l’allenatore, chiedere e approfondirne i consigli e le scelte tecniche, ma anche eseguire impegnandosi al massimo, i suoi programmi, mettere in pratica al meglio e rispondere a stimoli nuovi idee e suggerimenti. 

Allenare il miglioramento nello sport, per trovare riscontro nella quotidianità. Torniamo spesso su questa dimensione di stimolo per stimolare la nostra crescita. Scegliere un allenatore può essere una scelta anche per la vita quotidiana, per prepararsi e migliorare nel percorso di attuazione delle nostre idee e dei nostri progetti.

Se desiderata approfondire tutto ciò che sottende alla pratica del miglioramento, è arrivato il momento di condividere questo percorso… partecipate al “Il Sole Dentro dei Condottieri Coraggiosi” scopri sul sito la prossima data gratuita e registrati.

Alleniamoci per realizzare noi stessi, mettiamo in pratica le idee ed i progetti per tendere al miglioramento.
(Un dedica speciale ai miei allenatori Malco e Giorgio e al mi supporter Alessio).

Potrebbero interessarti anche

Ancora nessun commento, fatti sentire!


Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *