Cari Condottieri Coraggiosi,

Siamo in autostrada, in prima corsia, andiamo ad un ritmo bailado, tranquillo e libero; arriviamo a ridosso di una machina che, va più lentamente di noi.

Cosa bisogna fare per proseguire la nostra rotta, il nostro cammino, il nostro percorso con l’andatura che avevamo trovato e che sembrava perfetta per noi?
Mettere la freccia e superare.

Il ragionamento vale anche al contrario, quando siamo in terza corsia ed incalza una macchina da dietro e ci fa i fari… mettiamo la freccia e spostiamoci per poter continuare la nostra andatura.

In entrambi i casi il mindest focus è su chi agisce, dipende da noi, solo da noi, l’agire, in questo caso il mettere la freccia (prima azione dello spostarsi).

Quali sono tutte quelle cose che possiamo avviare per tenere il nostro ritmo, l’andatura che più ci appartiene?

Nel caso in cui ci trovassimo a dover superare, staremo assecondando la nostra volontà di spingere, di andare, di non rinunciare a ciò che ci attira ci sprona, ci spinge; stiamo rispondendo, ben presenti, a sensazioni positive di accelerazione e entusiasmo verso le nostre azioni ed attività quotidiane.

Viceversa, quando ci scansiamo, scendendo dalla terza corsia, rispettiamo il nostro ritmo evitando accelerazioni per cui non ci sentiamo ancora pronti, metto la freccia con fierezza e mi sposto, perché magari non sono ancora pronto.

L’importante è agire, farlo nel rispetto di quello che realmente si può e si deve fare per portare la nave in porto (o mantenerla sulla giusta rotta).

Ascolta il tuo ritmo. Ricerca il tuo ritmo. Rispetta il tuo ritmo. Asseconda il tuo ritmo. Valuta se e quando adeguare il tuo Ritmo all’esterno.

Viceversa, quando ci scansiamo, scendendo dalla terza corsia, rispettiamo il nostro ritmo evitando accelerazioni per cui non ci sentiamo ancora pronti, metto la freccia con fierezza e mi sposto, perché magari non sono ancora pronto.

L’importante è agire, farlo nel rispetto di quello che realmente si può e si deve fare per portare la nave in porto (o mantenerla nella giusta rotta).

Ascolta il tuo ritmo. Ricerca il tuo ritmo. Rispetta il tuo ritmo. Asseconda il tuo ritmo. Valuta se e quando adeguare il tuo Ritmo all’esterno.

Potrebbero interessarti anche

Ancora nessun commento, fatti sentire!


Aggiungi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *