Proteggere i volontari

Mentre conduco “Coach di Quartiere”, mi confronto quotidianamente con riflessioni ed analisi dei pilastri, degli elementi fondanti del progetto. Uno di questi è sicuramente quello del Volontariato, in questo caso sportivo e giovanile.
Dall’interno percepisco il grande valore che ha il contributo volontario dei ragazzi, per il progetto in senso generale ma soprattutto per i bambini e le famiglie che fruiscono del servizio finale. Sono davvero orgogliosi e felici che siano questi giovani “Coach di Quartiere” a farli giocare.

Come ho già avuto modo di dire, sento un grande richiamo verso i giovani, è senza dubbio il mio target prediletto. Nell’esperienza di “Coach di Quartiere” sto scoprendo una sorta di senso di protezione nei loro confronti. Avverto la sensazione di volerne proteggere e preservare la motivazione. Spesso li osservo mentre interagiscono con i bambini e trovo fantastica l’alchimia che genera questo meccanismo di reciprocità: bambini felici di avere un Coach di Quartiere dedito a loro, volontario sempre più ingaggiato da questo riconoscimento.
E’ proprio da questa osservazione che è nata la voglia di validare la motivazione dei ragazzi, indagarla per poi preservarla.

Da un’indagine informale è emerso che la loro principale motivazione è quella di poter trascorrere il tempo con i bambini. Eccoli accontentati e nutriti nel loro bisogno, gettati in pasto alle piccole pesti, alla loro energia e desiderio di gioire.

Cosa intendo quando dico di avere cura della motivazione dei volontari, di preservarla. Che il nostro impegno andrà a fare in modo che loro siano valorizzati per il vero motivo che li porta a collaborare con il progetto. Evitare e bandire mansioni “altre”, di contorno che difficilmente ne nutrirebbero la voglia di “donare” tempo.

Per migliorare insieme, indicami la tua tematica prediletta: Su quale temi ti piacerebbe essere informato/aggiornato?

Indicami qui sotto tutte le tue preferenze:

Se vuoi darmi un tuo parere sui temi trattati nell’articolo scrivi pure nei commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autore: Claudio Massa

Per anni ho faticato a rispondere alla canonica domanda “di cosa ti occupi”, ora, a chi me lo chiede, dico con fermezza “sono un Innovatore Sportivo”. Sostengo con le mie competenze e il mio impegno la realizzazione di idee e progetti di Innovazione Sociale nello sport e nell’educazione. Praticare la cultura di impresa nell’Innovazione Sociale è un percorso che si accompagna alla consapevolezza della propria crescita personale. Pubblico contenuti con riflessioni su esperienze personali, racconti, progetti, idee, errori, esercizi, appuntamenti, materiali didattici, che hanno a che fare con lo Sport per l’Innovazione Sociale. Lo faccio per condividere le mie esperienze e favorire nuove opportunità per persone, enti, territori, aziende e professionisti che si occupano di Sport e vogliono potenziarne i benefici tramite la sua applicazione nell’Innovazione Sociale.

Potresti essere interessato anche a:

DAI ENERGIA ALLA TUA MAIL:
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

CERCA NEL BLOG

VIENI IN GIRO CON ME

IL PODIO DEL MESE

PROSSIMA LIVE

20 Giugno 2024